Olio di cocco ed olio d’oliva: proprietà ed utilizzi

 

Oggi parliamo di olio, un alimento fondamentale nella nostra alimentazione; il più noto è senza dubbio quello extravergine di oliva, ma ce ne sono tanti altri, come ad esempio quello di cocco.

L’olio di cocco e l’olio di oliva hanno in comune moltissime proprietà benefiche: dalla protezione dalle malattie cardiovascolari, alla prevenzione dalle malattie neuro degenerative, alla stimolazione del metabolismo e proprietà antibatteriche.

olio di cocco
 Fonte: Pixabay.com

 

Quali sono, invece, le principali proprietà? E quale l’utilizzo?

La principale proprietà è relativa ai grassi, che forniscono al nostro corpo energia e vitamine essenziali (e non solo da eliminare, come si è soliti pensare). Esistono due tipi di grassi: saturi (considerati meno salutari, poiché tendono ad innalzare il livello del colesterolo cattivo, aumentando cosi i rischi cardiovascolari) ed insaturi.

 

olio di oliva
Fonte: Pixabay.com

 

 L’olio di oliva contiene soprattutto grassi monoinsaturi ma anche saturi ( su 100 gr di acidi grassi, 14 gr di questi sono grassi saturi), mentre invece l’olio di cocco, estratto dalla noce di cocco, su 100 gr di acidi grassi, 82 gr sono grassi saturi. Quindi, sicuramente, l’olio extra vergine di oliva (evo) risulta essere molto più salutare dell’olio di cocco, perché è ricco di polifenoli e di antiossidanti.

 

L’olio di cocco non fa generalmente parte della dieta mediterranea

 

olio evo
Fonte: Pixabay.com

 

A differenza dell’olio extravergine di oliva, per quanto riguarda l’olio di cocco, bisogna inevitabilmente sottolineare che non tutti i grassi saturi sono uguali e quelli contenuti in quest’ultimo inducono non solo l’aumento di colesterolo buono, ma anche di quello cattivo.

Nonostante ciò, l’olio di cocco è ottimo per:

  • migliorare lo stato cognitivo: uno studio dell’Università di Valencia ha dimostrato che 40 ml al giorno di olio di cocco migliora lo stato cognitivo dei pazienti affetti da Alzheimer
  • curare la dermatite atopica
  • sportivi che hanno bisogno di energia, e che possono bruciare velocemente tali grassi.

 

Consigli:

Il mio consiglio è quello di cercare di sostituire il più possibile i grassi saturi con quelli più salutari, senza cadere in estremismi o terribili paure verso i cibi più calorici e meno benefici. Ricordatevi che la chiave per rimanere in salute è l’equilibrio.

Fonte: https://oliocristofaro.it

Milena Vittucci

Mi chiamo Milena Vittucci, ho 25 anni e sono di Roma. Provengo da un percorso universitario prettamente storico-letterario; sono laureata in lettere moderne, per la laurea triennale, ed in storia e comunicazione, per la laurea magistrale. Da quando ne ho memoria, però, nutro una forte passione per il mondo della comunicazione. E' importante, per me, saper comunicare sotto ogni punto di vista; mi reputo, infatti, una persona molto socievole e sempre pronta a relazionarsi con il prossimo, perché credo sia un ottimo bagaglio culturale ed umano. Nel corso della mia esperienza universitaria ho maturato una buona propensione a lavorare in team ed alla dinamicità, ho sviluppato la mia creatività ed accresciuto la mia curiosità sul mondo. La scrittura, la lettura, la fotografia, l’arte, sono gli hobbies principali che, da sempre, accompagnano la mia vita. La scrittura ed il campo della ricerca hanno permesso, in particolar modo, non soltanto di dar forma al mio essere, ma soprattutto di dar vita ad una passione di cui sono fermamente convinta e che, giorno dopo giorno, si accresce e si sviluppa sempre di più attraverso il confronto diretto con le mie idee, con quelle degli altri e con quelle relative al mondo esterno. Per circa due anni, spinta dalla stessa passione, ho volontariamente collaborato per la rivista “UniVerso UniVersitario, la Rivista per soli studenti”, recensendo articoli di cultura generale (relativi soprattutto al mondo dell’arte), ed in questo ultimo periodo ho sviluppato un particolare interesse verso le categorie di genere ed il mondo femminile, su cui ho basato la mia tesi di laurea magistrale, concentrandomi sulla figura di Franca Rame e sulla sua concezione di “femminismo”. La passione per la scrittura mi accompagna ancora oggi: attualmente, dunque, collaboro per la rivista mensile "IL PREVIDENTE CISL FP" e per la rivista online "THE WEB COFFEE". Vorrei poter, dunque, fare del giornalismo la mia vita non soltanto perché credo nelle sue numerose potenzialità, ma soprattutto perché il giornalismo rappresenta per me il mondo dell’interdisciplinariTà per eccellenza, in grado di poter soddisfare a pieno l’amore che nutro nei confronti della conoscenza.

More Posts

Follow Me:
LinkedIn

Salute e benessere , , , , ,

Informazioni su Milena Vittucci

Mi chiamo Milena Vittucci, ho 25 anni e sono di Roma. Provengo da un percorso universitario prettamente storico-letterario; sono laureata in lettere moderne, per la laurea triennale, ed in storia e comunicazione, per la laurea magistrale. Da quando ne ho memoria, però, nutro una forte passione per il mondo della comunicazione. E' importante, per me, saper comunicare sotto ogni punto di vista; mi reputo, infatti, una persona molto socievole e sempre pronta a relazionarsi con il prossimo, perché credo sia un ottimo bagaglio culturale ed umano. Nel corso della mia esperienza universitaria ho maturato una buona propensione a lavorare in team ed alla dinamicità, ho sviluppato la mia creatività ed accresciuto la mia curiosità sul mondo. La scrittura, la lettura, la fotografia, l’arte, sono gli hobbies principali che, da sempre, accompagnano la mia vita. La scrittura ed il campo della ricerca hanno permesso, in particolar modo, non soltanto di dar forma al mio essere, ma soprattutto di dar vita ad una passione di cui sono fermamente convinta e che, giorno dopo giorno, si accresce e si sviluppa sempre di più attraverso il confronto diretto con le mie idee, con quelle degli altri e con quelle relative al mondo esterno. Per circa due anni, spinta dalla stessa passione, ho volontariamente collaborato per la rivista “UniVerso UniVersitario, la Rivista per soli studenti”, recensendo articoli di cultura generale (relativi soprattutto al mondo dell’arte), ed in questo ultimo periodo ho sviluppato un particolare interesse verso le categorie di genere ed il mondo femminile, su cui ho basato la mia tesi di laurea magistrale, concentrandomi sulla figura di Franca Rame e sulla sua concezione di “femminismo”. La passione per la scrittura mi accompagna ancora oggi: attualmente, dunque, collaboro per la rivista mensile "IL PREVIDENTE CISL FP" e per la rivista online "THE WEB COFFEE". Vorrei poter, dunque, fare del giornalismo la mia vita non soltanto perché credo nelle sue numerose potenzialità, ma soprattutto perché il giornalismo rappresenta per me il mondo dell’interdisciplinariTà per eccellenza, in grado di poter soddisfare a pieno l’amore che nutro nei confronti della conoscenza.

Precedente Costume da bagno, che passione (e che forme) Successivo Quando le ancelle di The Handmaid's Tale diventano simbolo di protesta

3 commenti su “Olio di cocco ed olio d’oliva: proprietà ed utilizzi

  1. Io utilizzo sempre l’olio di oliva, preferibilmente a crudo, mentre l’olio di cocco lo utilizzo per la bellezza esteriore perché non ho ancora trovato il ”coraggio” di utilizzarlo dall’interno. Lo uso con i fondi di caffè per un ottimo scrub corpo ^-^

     

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.